Pagine

venerdì 20 gennaio 2017

Tortina Arancia e Ricotta

Una tortina facile, facile e "leggera", non troppo dolce, da gustare a merenda o colazione

Ingredienti
100 gr Farina 00
100 gr Farina Integrale
50 gr Fecola
200 gr Zucchero
250 gr Ricotta
3 Cucchiai di Olio di semi 
3 Uova grandi
1 bustina di lievito vanigliato
1 Arancia grande il succo e la scorza





Preparazione
Montare le uova con lo zucchero, aggiungere la ricotta, l'olio, il succo d'arancia e la scorza grattugiata.
Incorporate le farine setacciate mischiate con il lievito e continuate a "mescolare".
Versate il composto in uno stampo e infornate a 180° per 35 / 40 min. circa
A piacere cospargere di zucchero a velo

lunedì 2 gennaio 2017

TarTareTarallo di avocado e affettato di spada


VOLEVO RINGRAZIARE LA DITTA ANTONIO FIORE  PER AVERMI OMAGGIATO DI QUESTA BELLISSIMA CAMPIONATURA DEI LORO PRODOTTI

SI TRATTA DI TARALLI E FRAGANTINI PUGLIESI

Sono degli snack buonissimi, uno tira l'altro dai tradizionali classici all'olio extra vergine d'oliva, ai più particolari con erbe e ortaggi, semi di finocchio, pezzi di olive, peperoncino, ecc
Non contengono olio di palma, nè conservanti.
La loro peculiarità è la friabilità che è data dal passaggio della cottura che prevede prima la bollitura in acqua del prodotto,come vuole l'antica tradizione e che in pochissimi ad oggi ancora adottano per poi finire la cottura in forno.

Vi lascio il link del loro sito se volete conoscere e acquistare i loro prodotti:
www.antoniofioretaralli.it/acquista-prodotti/
Usando il mio codice (raffy5) otterrete uno sconto del 5%


Ve li consiglio vivamente e vi lascio con questa mia piccola reinterpretazione

Ingredienti
Avocado qb
Pesce spada affettato affumicato o salmone affumicato
(Non ho utilizzato nessun altro ingrediente, nè condimento come olio, limone, sale o pepe, per mantenere genuini tutti i sapori)

Fate una "tartare" con i vostri Taralli e adagiateli in una cocotte, fate una tartare anche l'avocado e create uno strato sopra i Taralli, per ultimo fate una tartare con il vostro affettato di pesce spada o salmone, se volete emulsionate con olio e limone


Vi assicuro che queste cocottine da mangiare al cucchiaio andranno a ruba !!!

Biscotto gelato bi-gusto

CIAO A TUTTE/I BLOG AMICI!!!

TANTI AUGURONI DI BUON ANNO CHE SIA UN 2017 MERAVIGLIOSO PER TUTTI ! ! !

Apriamo il nuovo anno con un bel dolce !!!

Per la base
150 gr. di Zucchero
130 gr. di Burro
150 gr. di Farina Tre Mulini
50 gr. di Fecola
15o ml. di Latte Land
1 bustina di vanillina

Per la farcia
300 ml. di Latte Land
60 gr. di Zucchero
30 gr. di Farina Tre Mulini
1 Bustina di Vanillina
200 ml di Panna fresca
3 Cubotti di Cioccolato fondente Dolciando
3 Cucchiai di Mascarpone

Pavesini qb per guarnire



Per la base dovete mescolare con la frusta elettrica le uova con lo zucchero,  aggiungere la farina setacciata con la fecola e la vanillina poco a poco, il burro sciolto e il latte, sino a chè diventi un po' spumoso e non ci siano più grumi.
Mettete il composto in una teglia da forno da biscotti ampia rettangolare foderata di carta forno e fate cuocere per 30 min a 180°
Nel mentre preparate la crema .
Fate scaldare in un pentolino il latte aggiungetevi pian piano la farina, lo zucchero e la vanillina, mescolate e fate addensare.
Montate la panna con la frusta elettrica e mischiate alla crema una volta che si sarà raffreddata.
Per lo strato al cioccolato fate sciogliere il cioccolato a microonde o bagnomaria, e per un gusto ancora più goloso aggiungetevi il mascarpone.
Formate dei cerchi con la base che avrete sfornato.
Prendete uno stampo tondo con cerniera, spalmate uno strato di crema, adagiatevi un cerchio di "biscotto", spalamate uno strato di crema di cioccolato, di nuovo biscotto e così via, crema, biscotto e cioccolato. Infilate verticalmete per tutto il perimetro i pavesini per creare una sorta di Charlotte.
Mettete in freezer e servire come se fosse una torta gelato

mercoledì 30 novembre 2016

Polpette Marinare

INGREDIENTI
3 PATATE
MERLUZZO
1 UOVO
PANGRATTATO INTEGRALE
SCALOGNO PREZZEMOLO
SALE e PEPE



Mettete a bollire un 3 patate.
Nel mentre fate rsolare il merluzzo 5 pezzi in una padella con lo scalogno il sale e il pepe.
Una volta pronti, mettete tutto nel mixer
Otterrete un impasto morbido, aggiungete una o 2 uova, e un po' di pangrattato.
Formate delle polpettine o degli hamburger, cospargeteli con un po' di pangrattato e metteteli in forno in una teglia con un po' d'olio (piccante) in superficie
Leggere e saporitissime :)

Si possono fare ovviamente anche fritte, in questo caso non mettete l'uovo nell'impasto, ma usatelo per immergervi le polpettine per poi passarle anche nel pan grattato e friggerle

Potete preparare varie salsine di accompagnamento a base di mayonaise o yogurt greco o agro/dolce/piccante

venerdì 25 novembre 2016

Fit Berry Detox Tea allo Yougurt Greco

Oggi vi voglio parlare di questo favoloso prodotto che ho ricevuto dalla @Fittea.it corredato da Tazza in vetro con filtro in acciaio inossidabile incluso e il carinissimo colino da tè.

Si tratta del Fit Berry Detox Tea
Questi sono gli ingredienti di questo Te:
Scaglie di mela, tè verde china gunpowder, scaglie di zenzero, foglie di ortica, citronella, tarassaco, tulsi, scaglie di barbabietola, bacche di rosa canina, aromi, mirtilli, lamponi, more

Sono tutti ingredienti 100% naturali e gluten free, il sapore di questo tè è delizioso, dolce il giusto all'aroma di frutti rossi.
Vi aiuterà a purificare, drenare e sgonfiare il vostro corpo e a farvi sentire più energiche

Io oggi oltre a bermi una bella tazza ho provato a utilizzarlo in un modo un po' più creativo :-)

Se volete provare questo o altri prodotti @Fittea.it, usando il mio codice: raffaellaraffy10 avrete uno sconto del 10% dal sito : https://www.fittea.it/negozio/


Ingredienti per 2 coppette
25o gr. di Yogurt greco zero grassi
150 gr. panna vegetale
30 gr. zucchero a velo
5gr. colla di pesce
Fit Berry Detox Tea qb
Frutta secca a piacere per decorare

Procedimento 
Montate la panna con lo zucchero a velo
pian piano aggiungete lo yogurt.
Nel mentre fate sciogliere la colla di pesce in 3 cucchiai del nostro Fittea caldo ovviamente.
Fatela sciogliere bene e aggiungetela all panna con lo jogurt, mescolate e mettetela in frigo a rassodare.
Formate le vostre coppette e aggiungete frutta secca o fresca a piacere come fragole o frutti di bosco.
Io ho decorato con mirtilli disidratati e una mandorlina.
Man mano che assaporavo il mio dolcetto ho aggiunto altri cucchiaini di Te perchè ci stava proprio bene ;-)


Se volete provare questo o altri prodotti @Fittea.it, usando il mio codice raffaellaraffy10 avrete uno sconto del 10% dal sito : https://www.fittea.it/negozio/

venerdì 18 novembre 2016

Pollo Light alla Senape

Prendete un petto di pollo e tagliatelo a fettine o listarelle mettetelo a marinare in una ciotola con la senape per almeno mezz'ora / un'ora.

Mettete in padella ben calda a fate rosolare, aggiungete delle bacche di pepe rosa o una spolverata di pepe misto, una manciata di aglio in scaglie essiccato e alla fine prezzzemolo tritato.
Il tocco in più semi di sasamo ;-)
Se si sta asciugando troppo, se avete messo poca senape per essere più leggero, potete aggiungere 2 cucchiai di latte.

(A mio avviso non occorre aggiungere nè olio nè sale)


giovedì 17 novembre 2016

Carote detox speziate

Ingredienti
Carote 
Olio evo
Sale
Pepe misto 
Cumino


Pulite le carote, tagliatele a metà per il verso lungo, mettetele in forno 15, 20 min a 180°
Dopodichè conditele con l'intingolo che avrete preparato con l'olio extra v. di oliva, mezzo cucchiaino di cumino in polvere, un pizzichino di pepe misto e un pizzico di sale.
Infornatele per altri 15 min e gustatele

Sono molto leggere, adatte nelle diete, ma molto saporite, ovviamente non esagerate con l'olio e con il sale

venerdì 11 novembre 2016

Cortes Apertas ORGOSOLO

Piccola introduzione : 
Cortes Apertas (ovvero Cortili aperti) è una manifestazione che si svolge in Sardegna in 27 comuni della provincia di Nuoro, tra Settembre e Dicembre, denominata anche Autunno in Barbagia
Ogni settimana, in un diverso comune, le case storiche del paese aprono i loro cortili e tra questi si svolge un percorso eno-gastronomico e artistico. All'interno dei diversi cortili vengono rappresentati i mestieri tradizionali e nelle piazze del paese vengono allestiti spettacoli folkloristici di balli e canti popolari, ecc.

Paesino sito nel cuore della Barbagia, posto in una conca ai piedi dell'imponente altopiano del Supramonte.

Il paese nel centro storico è caratterizzato da bellissimi murales che hanno portato Orgosolo ad una fama internazionale. Il muralismo rappresenta un’importante corrente artistica nata per contestare le ingiustizie sociali, che ha dato origine a numerose opere oggi simbolo del  grande fermento culturale ancora vivo nel paese.

Io ho visitato solo alcune di queste Cortes, e Orgosolo è stata la mia preferita, infatti ci sono stata per 2 volte a distanza di anni, la prima con il mio amore e la mia amica Ilaria con Nicola nel 2007, faceva un freddo... La seconda nel 2014, un caldo, ed eravamo con i nostri amici Claudia e Fabrizio, e poi abbiamo incontrato Mauro e Gabriella e mia cognata Renata, proprio delle belle giornate


Per rimanere in tema culinario vi mostro 2 foto di alcune  pietanze tipiche che ho gustato io, a parte i vari salumi e formaggi..



Queste 2 foto culinarie sono prese dal web
 
Questo è : (Su pane lentu con Purpuzza), ovvero il pane carasau, ma non biscottato dalla seconda cottura, condito con salsiccia speziata, ovvero carne di maiale condita e tagliata grossolanamente fatto prima soffriggere senza budello.
Buonissima!!!!
A Sassari, la mia città, hanno aperte un localino che si chiama Kebì dove potete assaggiare anche questo tipo di Street Food e tanti altri Kebab, ma con prodotti Sardi buoni e genuini 


Questo invece è : (Su Pane Frattau), pane carasau bagnato con il brodo di pecora e condito con sugo e uova in camicia condita con pecorino.
 
Io a casa di solito rifaccio questa pietanza, ma molto semplificata.
A presto la ricetta :-)

Sempre a Sassari hanno da poco aperto una Panefratteria dove servono questo tipo di pane in base alla stagione con vari e diversi ingredienti! 
Ci siamo stati da poco a pranzo con i nostri amici Nicola e Flavia, il locale è molto carino


Vi lascio con alcuni dei miei scatti dei tipici murales








Pulire i fornelli senza detersivi in modo naturale

Oggi volevo darvi 2 o 3 alternateve per pulire bene i fornelli della cucina senza usare detersivi..

Il classico : è il bicarbonato di sodio da usare sfregando una spugnetta con dell'acqua calda

Il secondo : e tagliare a metà un limone, cospargerlo di sale fino e strofinarlo nella cucina per poi ripassare una spugna umida

Il terzo : passare nel piano cottura una spugnetta con sale fino, dopo aver rimosso il grasso e i residui di cibo, passate un'altra spugna imbevuta di acqua e aceto o aceto di mele per sgrassare, lucidare e rimuovere gli odori

Fatemi sapere se voi adottate altri metodi naturali e vi trovate bene :-)

giovedì 10 novembre 2016

Papassini alle nocciole

Questo è un dolce tipico Sardo che si prepara per la ricorrenza dei Santi e la commemorazione dei defunti

Ci sono tante versioni, questa è quella che ho eseguito io

Anche il nome cambia in base ai paesi, vengono chiamati anche : sos papassinos, is pabassinas, ecc

Il nome deriva dal vocabolo papassa o pabassa che in lingua sarda significa uva sultanina.

Le ricette più antiche prevedevano solo l'utilizzo di nocciole e uvetta, senza le mandorle, si può aromatizzare l'impasto anche a piacere con scorza di arancia o essenza/semini di anice

Ingredienti
600 gr. Farina
2 Uova più 1 Tuorlo
1 Bustina di Lievito Vanigliato 
200 gr. Zucchero
100 gr. Strutto
A piacere : Mandorle, Nocciole, Uvetta


Preparazione
Versare la farina in una ciotola, aggiungere lo strutto fatto ammorbidire e impastare un po' , aggiungere le uova e il tuorlo e continuare ad impastare,infine lo zucchero fino ad ottenere un composto elastico.
A piacere aggiungere tantissime nocciole, mandorle uvetta e impastare bene. 
Preriscaldare il forno a 180°.
Stendere l'impasto formando un filone che taglierete a rombi o meglio parallelepipedi
Stendere i papassini fatti nella teglia con la carta da forno e infornarli per circa 15-20 minuti.

Si possono fare con la glassa (cappa) o senza, solitamente viene più spessa rispetto a come è venuta a me.

Per la cappa si mischia un albume con lo zucchero a velo (100gr) e si stende sui papassini velocemente perché la glassa tende ad asciugarsi  
Aggiungere i diavolini colorati, io avevo solo queste argentate, la mia versione è senza uvetta perchè non la amo tanto

Con questa ricetta partecipo al contest di www.betulla.eu– e della Locanda dei 2 Camini di Baselga di Pinè
http://www.betulla.eu/ilboscoincucina/